FOCUS DELLA SETTIMANA

Sull’interpretazione del requisito dell’ ‘esposizione sommaria dei fatti di causa’ di cui all’art. 366, n. 3, c.p.c.

di Marco Russo
Il problema della “sommarietà”. Come è noto, l’art. 366, n. 3, c.p.c. prevede che il ricorso per cassazione contenga una «esposizione sommaria dei fatti di causa». Il nodo problematico della disposizione – il cui generico tenore letterale ha generato un’ampia letteratura (Carpi, La tecnica di formazione del ricorso per Cassazione, in Riv. trim. dir. proc. civ., 2004, 1017 ss.; Chiarloni, Il diritto vivente di fronte alla valanga dei ricorsi per cassazione: l'inammissibilità per violazione del c.d. p…

Leggi articolo

PROCEDIMENTI DI COGNIZIONE
IMPUGNAZIONI
PROCEDIMENTI SPECIALI E ADR
ESECUZIONE FORZATA E PROCEDURE CONCORSUALI
NON SOLO PROCEDURA CIVILE